SHITAKE Ingrandisci

SHITAKE

Lentinus edodes.
Abbassano il colesterolo, antiossidanti, anti radicali liberi, prevengono le malattie infettive e degenerative, utili nelle disfunzioni sessuali.
Funghi Shitake. Il nome deriva da shil (quercia) e take (fungo)

Altri dettagli

Crescono spontaneamente sui tronchi di questi alberi; provengono dall’estremo oriente dove sono molto diffusi in Cina e sono parte integrante anche della dieta giapponese. Sono ricchi di proteine vegetali, ferro, fibre, minerali e vitamine e sono invece poveri di contenuti calorici. Contengono vitamina B1, B2, B6, B12, e D2 assieme ad alti contenuti in riboflavina e niacina. La eritadenina è un aminoacido in grado di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue prevenendo l’indurimento delle arterie e di riflesso anche l’ipertensione arteriosa.

Contengono anche la chitina che aiuta ad abbassare il colesterolo. La superossidodismutasi è uno degli enzimi presenti negli Shitake ed è in grado di far diminuire la perossidazione dei lipidi elementi contribuendo così a prevenire le malattie coronariche degenerative. Contengono inoltre lentinia, uno zucchero che stimola la produzione di linfociti e cellule killer. Importanti nella prevenzione dei radicali liberi, con azione preventiva antitumorale nel tratto intestinale, epatico, nello stomaco, nei polmoni e delle infezioni in generale. Contengono inoltre un induttore di interferone, l’ergosterolo, che è uno steroide vegetale il quale viene convertito in vitamina D a seguito dell’esposizione ai raggi ultravioletti, che sono utilizzati nell’essicazione dei funghi. Contengono interferone (alfa-intergerone e gamma - interferone 9, un induttore dell’iterferone) che aiuta a contrastare le forme virali; gli antiossidanti (vitamina A, E, C) ed il selenio contribuiscono a stimolare anche loro la produzione di interferone con buoni effetti antivirali e con azione protettiva verso le malattie degenerative.

L’acido linolico contenuto negli Shitake viene convertito dall’organismo in diversi tipi di prostaglandine. La prostaglandina fu per la prima volta isolata nel liquido seminale e si ritenne che fosse escreta dalla ghiandola protatica. Oggi si sa che è invece prodotta da molte parti dell’organismo. Viene utilizzata nell’uomo per favorire l’erezione tramite iniezioni intramuscolari. Il 75% dei grassi presenti negli Shitake sono rappresentati da acido linoleico. Inoltre la lentinia stimola la produzione di linfociti T, i quali a loro volta stimolano la produzione di prostaglandina. La glutamina è l’aminoacido a più alta concentrazione contenuto negli Shitake ed è essenziale per i muscoli, in caso di traumi o dopo operazioni chirurgiche. L’arginina è un altro degli aminoacidi presenti in questi funghi assieme a glicina, serina, metionina e cisteina; sono ricchi anche di zinco il quale è essenziale per l’attività sessuale maschile. Contengono inoltre 50 diversi enzimi tra i quali lipasi, cellulasi ed enzimi digestivi come la pepsina, la tripsina e l’asparaginasi.

Proprietà degli Shitake:
•Donano vigore e preservano al vitalità
•Aiutano i processi digestivi
•Possiedono proprietà antivirali
•Alzano le difese immunitarie
•Svolgono attività di prevenzione del cancro
•Contribuiscono ad abbassare il colesterolo, riducono la pressione arteriosa, prevengono i problemi trombotici, la formazione di emboli, diminuiscono la viscosità sanguigna
•Contribuiscono ad abbassare il colesterolo, riducono la pressione arteriosa, prevengono i problemi trombotici, la formazione di emboli, diminuiscono la viscosità sanguigna
•Sono in  grado di potenziare l’effetto fell azt nel trattamento antivirale dell’Aids
•Migliorano la circolazione del sangue e risultano utili nei problemi di impotenza sessuale
•Stimolano la produzione di endorfine.

15,00 €

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: